Notizie

Cristiano Ronaldo accusato di stupro

La nuova stella bianconera nell'occhio del ciclone

Il mondo del calcio negli ultimi anni si fa sempre più sinonimo del mondo dello spettacolo e molti giocatori tendono ad avere un forte risalto non solo nello sport ma anche in questo mondo, notizie che non riempiono più solo la gazzetta dello sport ma anche e soprattutto le maggiori testate giornalistiche di gossip.

Molti calciatori diventano prede dei più spietati paparazzi e veniamo quindi a conoscenza dei lati più intimi che stanno dietro al campo di gioco, a volte sono solo pettegolezzi mentre altre volte le notizie assumono un tono più grave e accusatorio. Una delle ultime news in merito è infatti l’accusa di stupro subita da Cristiano Ronaldo da parte della modella Kathryn Mayorga.

Il pallone d’oro punta della Juventus nel 2009, durante una serata di divertimenti a Las Vegas, per festeggiare il suo passaggio dal Manchester United al Real Madrid avrebbe invitato la modella in questione più altre conoscenze nella sua suite. Li dopo qualche eccesso alcolico si sarebbe consumata la molestia nei confronti della ragazza che si dichiara vittima in quanto non totalmente cosciente della situazione probabilmente a causa dell’alcool e della conseguente ubriachezza.

Per questa accusa il pallone d’oro si trova ora a dover dare delle spiegazione al tribunale ma lui da giorni sostiene che questa sarebbe una fake news di una ragazza che sta calcando l’ondata delle accuse mosse da molte donne nei confronti di importanti personalità del mondo dello spettacolo.

Per il momento abbiamo la sua parola e quella di chi li sta vicino, una su tutti quella dell’allenatore attuale Massimiliano Allegri che considera Ronaldo un bravo ragazzo sia in campo che fuori, un vero professionista.

Allo stesso modo la pensa Raffaella Fico che con ha vissuto una storia di circa undici messi, definendolo un galantuomo. Non ci resta che aspettare il giudizio del tribunale per adesso concentriamoci sul suo grande gioco in campo.

Foto QuestNews

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Close
Close