Serie A

Gattuso porta il Milan alla vittoria. Difficile mantenere il quarto posto

Sono passati sette giorni dal rischio esonero dell'allenatore del Milan

Gattuso sembrava non avere più chances dopo la sconfitta del Milan contro l’Inter e poi contro il Betis Siviglia. In particolare, dopo la partita Milan-Betis Siviglia terminata 1-2 Gattuso in conferenza stampa non ha certo nascosto la sua preoccupazione. Si è trattato di una sconfitta allarmante immediatamente preceduta da uno scottante ko nel derby contro l’Inter. Ormai già in conferenza stampa a San Siro era chiaro: le sorti di Gattuso dipendevano dall’esito delle sfide contro la Sampdoria e il Genoa.

Oggi giovedì 1 novembre subito dopo la vittoria contro il Genoa possiamo dire che Gattuso è ancora in pista. Sono trascorsi soltanto 7 giorni da quando l’allenatore del Milan sembrava non aver più speranze. Ora invece con le due vittorie consecutive contro Samp e Genoa il Milan ha conquistato i suoi preziosissimi 6 punti guadagnandosi il quarto posto in coabitazione con la Lazio ma con una migliore posizione per quanto riguarda la differenza reti.

E il quarto posto era proprio l’obiettivo stagionale che era stato dichiarato da Gattuso. Ora bisogna solo mantenerlo. Ed è proprio questo il difficile, perché il Milan in questa stagione non se la sta passando bene. Tra infortuni, giocatori troppo poco affidabili e pochi nomi a disposizione non sarà certo una passeggiata.

Gattuso porta il Milan alla vittoria. Difficile mantenere il quarto posto

Ma Gattuso intanto è partito con un nuovo schema. Il modulo 4-3-3 non reggeva più e l’allenatore se ne era accorto. Da qui inizialmente Gattuso ha fatto spazio al 4-4-2 per poi passare contro il Genoa ad un 3-5-2 a causa dell’infortunio di Biglia.

La squadra risponde bene anche quando è in sofferenza, mostrando molta duttilità. Ma l’infortunio di Biglia complica a dir poco le cose. Il ttandem Bakayoko-Kessie come alternativa a Biglia non sembra funzionare. Per questo Gattuso, escluso José Mauri, sta pensando a Bertolacci. A meno che non decida di riprovare con Montolivo, l’unico con caratteristiche simili a Biglia.

Foto Calciomercato24

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close