Il trust Salernitana giocherà in Serie A, ma i nodi da sciogliere restano tanti

Il trust Salernitana giocherà in Serie A, ma i nodi da sciogliere restano tanti

La Figc sembra aver avallato la soluzione del trust, ma restano le incognite sul futuro del club, come la decisione sul giusto prezzo di vendita del club e sui tempi della proprietà separata

Ora spetterà alla Figc salvaguardare la serietà del sistema calcistico italiano evitando trucchetti e dribbling che aggirino le norme e tutelando al tempo stesso il diritto acquisito sul campo da parte della città di Salerno di vedere la propria squadra in Serie A. La mossa di Claudio Lotito alla fine è stata quella annunciata, vale a dire prendere tempo attraverso l’istituzione di un trust che consenta all’attuale proprietà della Salernitana di vendere a un prezzo soddisfacente la proprietà del club. Tuttavia, la Figc per i sei mesi che saranno necessari a completare il processo di cessione (a patto che arrivino offerte congrue) dovrà vigilare affinchè non ci siano abusi e sia assicurato il rispetto del principio, sancito dall’articolo 16 bis delle Noif, per cui due squadre appartenenti di fatto alla stessa persona non possono disputare lo stesso campionato.

Alla scadenza fissata dalla Figc per il 25 giugno, la proprietà della Salernitana – le cui quote sono detenute dalle società Omnia Service (di Enrico Lotito, figlio del patron laziale) e Morgensten (di Marco Mezzaroma, cognato di Lotito) – è passata a un trust. Le norme federali, oltre alla partecipazione diretta in due club militanti nella stessa categoria, vietano anche la partecipazione di parenti o affini entro il quarto grado. «In adempimento alle prescrizioni della Federazione Italiana Giuoco Calcio – si legge nella nota emessa a poche ore dal termine indicato dalla Figc dal club campano – la Omnia Service S.r.l. e la Morgenstern S.r.l. dichiarano di aver trasferito le loro rispettive partecipazioni pari complessivamente all’intero capitale sociale della U.S. Salernitana 1919 S.r.l. al trust Salernitana 2021 finalizzato alla vendita delle suddette partecipazioni. È stato nominato quale nuovo Amministratore Unico della U.S. Salernitana 1919 il Generale Ugo Marchetti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *