Notizie

Lo scandalo Football Leaks colpisce il Chelsea

Dura sanzione prevista per il Chelsea. Blocco mercato per due anni

Lo scandalo di Football Leaks non ha cessato di colpire. Dopo che ad essere coinvolti nell’uragano sono stati Barcellona, Real Madrid e Atletico, ora lo scandalo è arrivato anche a Londra. La squadra ad essere coinvolta stavolta è il Chelsea.

Anche il Chelsea sembra essere coinvolto nello scandalo di cui ora si sta più parlando. La squadra londinese rischia una pesantissima sanzione da parte della Fifa. L’accusa è quella di tesseramento illegale di giovani. La sanzione prevista sarà il blocco del mercato per i prossimi due anni.

Queste informazioni sono emerse grazie ai documenti che sono stati pubblicati da Mediapart. Sotto i riflettori dello scandalo dopo Barcellona, Real Madrid e Atletico ora è finito anche il Chelsea per quanto riguarda il mercato dei giovani.

Lo scandalo Football Leaks colpisce il Chelsea

La Fifa sta indagando su 19 tesseramenti. Di questi tesseramenti oggetto di indagine ben 14 sarebbero di minori. Tra questi ci sarebbe anche il tesseramento di Bertrand Traoré ora al Lione e prima attaccante del Burkina Faso. Ciò che si imputa al Chelsea in questo specifico caso è di aver pagato le scuole del giovane calciatore, di aver consentito il trasferimento di madre e fratello nel 2011 in Inghilterra. All’epoca Traoré aveva solo 15 anni. Questo sarebbe avvenuto quindi in violazione delle norme vigenti.

Si tratta di un vero e proprio scandalo le cui conseguenze non sono di poco conto. Se infatti prendiamo in considerazione la sanzione prevista, questa minaccia il blocco del mercato del Chelsea per i prossimi due anni. Un vero uragano per la squadra inglese.

Il caso di Traoré è stato esaminato in prima istanza dal dipartimento di integrità e conformità del TMS. L’organo supervisiona i trasferimenti internazionali e sarebbe stato proprio lui a proporre per la prima volta la sanzione. Questo secondo quanto ha riferito Football Leaks. Il Chelsea ha ragione di temere. Si tratta di ben due anni senza poter tesserare alcun nuovo giocatore.

Foto Diario AS

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close